Il progetto “Api operaie” è stato pensato per dare sostegno economico e connettere persone e famiglie che a causa del Covid si trovano in difficoltà e hanno bisogno di supporto per alcune attività della vita quotidiana sul territorio di Azzano Decimo. Tutte le attività che verranno svolte dalle persone all’interno del progetto saranno rimborsate grazie al fondo AttivAzzano e queste saranno seguite da un operatore che le seguirà per rendere più semplice il processo.

Requisiti e modalità

Gli unici due requisiti per partecipare al progetto sono la residenza nel comune di Azzano Decimo e l’ISEE inferiore a 35.000€. Il progetto è utile per tutte le persone che hanno bisogno di un aiuto per le piccole manutenzioni domestiche, per tenere i bambini in mancanza della possibilità di pagare una Babysitter, per la sorveglianza agli anziani, o per lo svolgimento di ripetizioni scolastiche.

Il progetto sfrutta il servizio dell’Inps “Libretto famiglia”: questo servizio serve per regolarizzare le prestazioni di lavoro occasionale, proponendosi come portale per i pagamenti. In questo modo una persona diventa datore di lavoro di un’altra solo per il breve periodo in cui ha bisogno delle prestazioni lavorative, con l’unico compito di dover erogare i pagamenti, recuperando il sistema dei voucher.

La persona che diventerà datore di lavoro dovrà versare 10€ per ogni ora di lavoro, la persona che invece lavorerà guadagnerà 8€ per ogni ora di lavoro. La differenza di 2€ copre il versamento di contributi pensionistici, assicurazione INAIL e i costi di gestione della piattaforma. In questo modo il lavoro eseguito è regolarmente retribuito, permette di accumulare contributi e offre anche una copertura assicurativa.

Referente di progetto

Sia la persona che diventerà datore di lavoro che quella che presterà lavoro saranno seguite dall’operatore Riccardo De Marchi (Tel: 329 6853205; E-mail: riccardo@apioperaieazzano.it), contattabile anche tramite un semplice messaggio su WhatsApp.

Riccardo si occuperà di seguire le persone dal principio: dalla richiesta dello SPID per registrarsi al Libretto famiglia fino alla registrazione ai vari portali del servizio e nell’erogazione dei pagamenti e anche nella ricerca delle persone adatte allo svolgimento dei vari lavori.

SEDE
Via Luigi Sturzo, 8, 33170 Pordenone
SEGRETERIA
tel. 0434 1700251
segreteria@fondazionewf.pordenone.it
ORARI
Lunedì – Venerdì
9:00- 13:00    14:30-17:30

 

Well Fare Pordenone – Fondazione per il Microcredito e l’Innovazione Sociale

La Fondazione ha ottenuto riconoscimento di personalità giuridica con Decreto n° 187 del 30-09-2016 del Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Trasparenza e Pubblicità